Milenkovic risponde a Pjaca: Fiorentina-Genoa finisce 1-1

Milenkovic risponde a Pjaca: Fiorentina-Genoa finisce 1-1

FIRENZE - Milenkovic al 97’ evita la beffa alla Fiorentina. All’88’ il classico gol dell’ex, quello di Marko Pjaca, aveva dato una beffa clamorosa alla Fiorentina di Cesare Prandelli, portando avanti i ragazzi di Maran nonostante un vero e proprio dominio gigliato nel secondo tempo. Poi, all’ultimo respiro, il difensore ha limitato i danni per la Viola, riportando il risultato in parità sull’1-1. Partita nervosa nel primo, tra squadre contratte, molto prudenti e incapaci di fare male con i propri attaccanti. La classifica complicata incide sull’atteggiamento di entrambe, tanto da generare un solo tiro in porta (e neanche irresistibile) nella prima frazione, due ammonizioni (di Pulgar e Sturaro) e altrettante sostituzioni forzate per infortunio: la prima per il Genoa al 37’, con Zapata costretto a lasciare il campo per Ghiglione, la seconda quattro minuti più tardi, con Jack Bonaventura che prende il posto di Castrovilli.

IL TABELLINO DI FIORENTINA-GENOA

LA CLASSIFICA DELLA SERIE A

DOMINIO VIOLA NELLA RIPRESA

Nella ripresa la Fiorentina parte con un approccio diverso e spinge di più sull’acceleratore., chiudendo inizialmente il Genoa nella propria metà campo e arrivando a divorarsi un’occasione clamorosa con Bonaventura al 52’. Anche Ribery tenta di trascinare la Viola, i suoi colpi però non riescono a incidere. Al 65’ il Genoa è costretto a cambiare anche il portiere per infortunio, Marchetti lascia per un problema al ginocchio e il suo posto lo prende Paleari. Tra il 68’ e il 69’ doppia opportunità per Vlahovic: la prima gli viene tolta da Bonaventura, la seconda se la divora su assist perfetto di Biraghi. Al 70’ la Fiorentina riesce anche a passare in vantaggio, ma la rete di Bonaventura viene annullata dopo un controllo al Var per un precedente fallo del centrocampista su Lerager. Sarebbe stato un gol meritato per la squadra di Prandelli, che aveva capitalizzato tutta la mole di gioco prodotta: dalla destra Amrabat l’aveva messa dentro, con tocco di Vlahovic e tap-in di Bonaventura. Tutto da rifare per i toscani. [Fiorentina-Genoa, finale di fuoco: pari di Milenkovic al 97’] Guarda la gallery Fiorentina-Genoa, finale di fuoco: pari di Milenkovic al 97’

MILENKOVIC RISPONDE A PJACA

Al 77’ ennesima occasione, stavolta sui piedi di Amrabat: il suo tiro a botta sicura è però troppo prevedibile e viene bloccato da Paleari. Il minuto successivo Prandelli prova a mandare dentro Cutrone, Eysseric e Borja Valero per Vlahovic, Ribery e Callejon. Maran risponde con Destro e Behrami per Scamacca e Radovanovic. Proprio l’ex attaccante della Roma rischia il colpaccio all’88’, mettendo il pallone alle spalle di Dragowski, ma partendo in posizione irregolare. È solo la prova tecnica, perché incredibilmente il Genoa si porta in vantaggio un minuto dopo grazie a Pjaca, che si porta avanti il pallone di destro e la mette alle spalle del portiere viola di sinistro. La Fiorentina si butta a capofitto in avanti per prendere almeno il pareggio, che arriva incredibilmente all’ultimo respiro grazie a un gol in mischia di Milenkovic, che riporta il risultato in parità sull’1-1.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/2020/12/07-77168081/milenkovic_risponde_a_pjaca_fiorentina-genoa_finisce_1-1/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: