Pioli si accontenta: “Il Milan non molla mai“

Pioli si accontenta: “Il Milan non molla mai“

Secondo pari di fila per il MILAN, che quando non riesce a vincere comunque non perde (unica squadra imbattuta insieme alla JUVENTUS). E di questo si ‘accontenta’ Stefano PIOLI, che dopo il 2-2 di rincorsa sul campo del GENOA vede il bicchiere mezzo pieno: “E’ un Milan che non molla mai - dice dopo il match il tecnico della capolista, ora a +1 sull’INTER - È stata una partita complicata contro un avversario che ci ha chiuso tanti spazi. Nel primo tempo abbiamo avuto delle occasioni per trovare un VANTAGGIO che avrebbe potuto cambiare la gara dal punto di vista tattico. Nonostante le difficoltà abbiamo comunque cercato di giocare a calcio e provato a vincere fino alla fine, abbiamo dato tutto e siamo usciti dal campo con un risultato importante”.

Genoa-Milan 2-2: il tabellino

Qualche PREOCCUPAZIONE per le reti subite: “Anche oggi abbiamo concesso poco agli avversari ma abbiamo preso due gol MARCANDO MALE su cross - spiega l’allenatore -. Ultimamente i gol che prendiamo stanno diventando un po’ troppi e dobbiamo lavorarci”. Anche le assenze, ovviamente, hanno il loro peso con PIOLI che deve fare a meno di giocatori importanti, su tutti IBRAHIMOVIC, KJAER e BENNACER: “Quando mancano cinque o sei giocatori cambiano anche le caratteristiche e ci sono meno possibilità nei cambi, ma chi gioca sta dimostrando di essere all’altezza. Ora è un momento in cui dobbiamo stringere i denti - conclude il tecnico -, mancano due partite alla sosta e dobbiamo pensare a chiudere bene l’anno”.  [Destro mette paura al Milan, Kalulu lo salva: pareggio con il Genoa] Guarda la gallery Destro mette paura al Milan, Kalulu lo salva: pareggio con il Genoa

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/milan/2020/12/16-77409130/pioli_si_accontenta_il_milan_non_molla_mai_risultato_importante_/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: