Milan, senti Hernandez: “Pronti a togliere lo scudetto alla Juve“

Milan, senti Hernandez: “Pronti a togliere lo scudetto alla Juve“

MILANO - La conferma che i numeri dell’anno scorso non erano un caso, e che forse il Real Madrid ha lasciato andare con troppa superficialità uno dei migliori interpreti di questo ruolo. Questo è ciò che dice l’inizio di campionato di THEO HERNANDEZ, terzino sinistro del Milan di Pioli. Ai microfoni di “Onda Cero”, il francese parla di futuro, rimpianto Real e nazionalità.

Ibrahimovic, niente Genoa-Milan

“MILAN, SCUCIAMO LO SCUDETTO ALLA JUVE”

Toni pacati sul tema scudetto in casa rossonera. Theo sembra però fuori dal coro: “Erano anni che il Milan non era ai livelli di oggi. Credo che possiamo SCUCIRE LO SCUDETTO dalle maglie della Juventus”. “Il campionato italiano è più fisico rispetto alla Liga, dove si da più importanza al pallone  Qui gli allenamenti sono più difficili che a Madrid. IBRA? E’ un giocatore incredibile, ci aiuta e ci dà tanti consigli”.

“RIMPIANTI REAL? NO, NON AVEVO FIDUCIA”

A MADRID, sponda blancos, sono tanti a rimpiangerlo: “Non so se al Real si siano pentiti della mia cessione ma lì non riuscito a dare il meglio di me perchè NON AVEVO SPAZIO e se non giochi non hai fiducia. Ero arrivato al Real giovanissimo, adesso sono cresciuto ma non mi vedo tornare a Madrid. Se potessi, RESTEREI PER SEMPRE AL MILAN. Da quando sono qui sto giocando abbastanza bene, credo di essere nel miglior momento della mia carriera”.

Raiola: “Ibrahimovic se vuole può giocare altri cinque anni”

DUE NAZIONALITÀ: QUALE FRA FRANCESE E SPAGNOLA?

In possesso anche del passaporto spagnolo, Hernandez ha una sola nazionale in testa: “L’ho sempre detto, voglio giocare con la FRANCIA”, chiosa il terzino, per la gioia dei tifosi della nazionale francese che dopo ABIDAL ha nuovamente un nome “monstre” sulla fascia sinistra. 

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/milan/2020/12/15-77368035/milan_senti_hernandez_pronti_a_togliere_lo_scudetto_alla_juve_/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: