Bologna, ora è un gran Vignato

Bologna, ora è un gran Vignato

BOLOGNA - Alla conquista di Sinisa MIHAJLOVIC, cercando di capitalizzare al massimo lo spazio che via via riesce a ritagliarsi. E state sicuri che Emanuel VIGNATO domenica sera contro il NAPOLI ha fatto un bel passo avanti, perché nei venticinque minuti in cui ha giocato ha meritato applausi e consensi. Per un motivo soprattutto: è stato impiegato da quinto di centrocampo e di conseguenza ha dovuto correre e rincorrere lungo l’intera fascia. Ora, quanto sia bravo Vignato dal punto di vista tecnico è il segreto di Pulcinella, per quello che è il suo talento il suo domani non può che essere carico di luci, poi è evidente che dovrà avere addosso altre componenti per diventare un protagonista nel calcio di oggi. Ebbene, le due gemme che ha costruito dal minuto 25 alla fine dei giochi contro il Napoli hanno fatto godere Sinisa e convinto il Bologna di aver fatto una scelta davvero importante. La prima è stata una diagonale per chiudere la porta in faccia a Politano lanciato a rete, la seconda è stata ancora più significativa: un contrasto vinto a pochi metri dall’area di rigore con grande decisione su Fabian Ruiz che avrebbe potuto portare al gol del pareggio di Orsolini. Il discorso è uno solo, lasciatecelo dire: se Vignato è (anche) questo, il Bologna può sorridere avendo in casa un ragazzo del 2000 che con il tempo potrà giocare in una grande squadra, o in Italia o nel resto d’Europa.

Lozano illumina, Osimhen segna: Napoli show a Bologna [Lozano illumina, Osimhen segna: Napoli show a Bologna]

Mihajlovic: “Graziato dall’arbitro, meritavo il rosso”

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/stadio/bologna/2020/11/11-76106322/bologna_ora_e_un_gran_vignato/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: